Non vale ad incidere sulla legittimità di una cauzione provvisoria, la circostanza che la Stazione appaltante debba richiedere l’escussione della garanzia attraverso l’invio di una raccomandata, essendo invece fondamentale che il pagamento avvenga a “semplice richiesta scritta”, senza quindi che l’amministrazione debba portare alcuna prova a fondamento della propria richiesta

Qual è il parere dell’adito giudice amministrativo avverso un ricorso, che tra le altre circostanze, lamenta una carenza di validità di una cauzione provvisoria presentata da un’Ati partecipante per <Violazione dell’art.2 del disciplinare di gara nella parte in cui richiede che la garanzia sia incondizionata ed operativa entro 15 giorni dalla semplice richiesta scritta di […]

E’ legittimo (o dovuto) l’atto di esclusione di un’impresa la cui cauzione provvisoria non preveda il pagamento da parte del fideiussore a “semplice richiesta scritta”? e’ corretto affermare che una tale clausola “avvicina” la fideiussione all’immediata disponibilità dell’importo della cauzione?

Poiché è assolutamente consolidato nella giurisprudenza della suprema Corte di Cassazione l’orientamento, secondo il quale l’inserimento in un contratto di assicurazione fideiussoria di una clausola “a semplice richiesta” o “senza eccezioni” vale di per sé a trasformare tale negozio in un contratto autonomo di garanzia , in quanto si tratta di una previsione, la quale, […]

La rinuncia alla preventiva escussione del debitore principale e il pagamento a semplice richiesta scritta

Non può ritenersi che la prestazione di garanzia fideiussoria a prima richiesta sia equivalente all’avvenuto tempestivo pagamento, atteso che la prestazione di garanzia fideiussoria, anche a prima richiesta, non è una modalità di pagamento, poiché la costituzione di tale garanzia non estingue immediatamente il debito, con conseguente liberazione del debitore: la cosiddetta assicurazione fideiussoria, o […]

Ancora sulla funzione del pagamento a semplice richiesta scritta

di Sonia Lazzini La cauzione provvisoria della Legge Merloni ha la medesima funzione della clausola penale: è dovuta a prescindere dalla prova della lesione ed è diretta a a predeterminare le conseguenze dell’inadempimento in funzione di liquidazione forfettaria del danno, prescindendo dall’esatta portata quantitativa del nocumento patito dalla pubblica amministrazione Cauzione definitiva costituita a favore […]

Nonostante la “semplice richiesta”, in caso di difficoltà ad ottenere l’escussione della polizza provvisoria, bisogna adire il giudice civile!!!

La posizione vantata dall’amministrazione pubblica nei confronti del fideiussore e dell’impresa debitrice va qualificata come diritto soggettivo Il TAR per la Puglia, sez II di Lecce, con la sentenza numero 2852 del 2003, ci stupisce con una breve ma precisa decisione in tema di giurisdizione in caso di (difficoltà di ) richiesta di escussione di […]

Dopo il 19 dicembre 1998, è l’aggettivo semplice a rendere legittime le cauzioni provvisorie e definitive richieste negli appalti pubblici di lavori

La difformità di alcune clausole di polizza dal dettame di legge è talmente sottile che anche i giudici amministrativi sono stati tratti in inganno! Di Sonia Lazzini Il Tar per l’Emilia Romagna, Sezione di Parma, con la sentenza numero 55 del 24 gennaio 2002, non pone troppa attenzione all’aggettivo SEMPLICE imposto alla richiesta scritta dall’articolo […]

Breve rassegna giurisprudenziale sul tema ( e sul ruolo) della clausola <a semplice richiesta scritta> delle polizze fideiussorie

Pur in mancanza dell’aggettivo “semplice” nella clausola di richiesta di escussione di una polizza provvisoria, in presenza pero’ della rinuncia al beneficio della preventiva escussione, la fideiussione riveste, comunque, le caratteristiche del <contratto autonomo di garanzia>, non informato a vincolo di accessorietà con l’obbligazione principale (e delle cui vicende non risente in senso limitativo del […]

Funzione, nelle cauzioni, del pagamento a semplice richiesta scritta secondo il parere del giudice contabile

Sottoposto al giudice contabile una fattispecie di responsabilità da danno erariale per mancato incameramento di polizze definitive, aventi il pagamento a semplice richiesta scritta, a seguito di rescissione d’ufficio per inadempimento di tre contratti di appalto di lavori pubblici Sussiste la grave negligenza del funzionario pubblico per non aver provveduto immediatamente alla richiesta di escussione […]